Stipendi supplenti COVID: il MEF comunica nuova emissione speciale entro il 19 febbraio

0
92

Stipendi supplenti COVID: il MEF comunica, con un avviso sul sito NoiPA, di una nuova emissione speciale che sarà pagata entro il 19 febbraio.

Continuano i ritardi per i supplenti che non hanno ancora ricevuto gli stipendi arretrati. I lavoratori pagano l’incapacità dei centri ministeriali a rispettare i tempi dei pagamenti.

Con un avviso pubblicato sul sito di NoiPA, il Ministero dell’economia comunica una nuova emissione speciale. L’esigibilità di questi pagamenti è garantita entro il 19 febbraio. È l’ennesimo ritardo nel pagamento degli stipendi, all’interno di una vicenda che sta assumendo una dimensione paradossale.

L’ultima emissione speciale in ordine di tempo è stata quella del 25 gennaio, la quarta degli ultimi 3 mesi.Ora l’Amministrazione fa sapere che sono stati elaborati 43.303 ratei di contratto, autorizzati dalle segreterie alla data del 21 gennaio, per i quali la Ragioneria Generale dello Stato ha verificato la disponibilità di fondi sui relativi capitoli di spesa.

Un ulteriore ritardo grave e ingiustificabile, se si considera che, alcuni dei lavoratori coinvolti, aspettano ancora le mensilità di settembre, ottobre e novembre. Pertanto, non si configura ancora, neppure con l’anno nuovo, una ripresa a regime del pagamento delle nuove mensilità.

La FLC CGIL ha denunciato sin da ottobre questa situazione, abbiamo scritto alla Ministra Azzolina il 22 dicembre 2020 e stiamo continuando costantemente a sollecitare il Ministero dell’istruzione per risolvere questa situazione.

Oggi,5 febbraio alle 16.30, abbiamo organizzato un’assemblea rivolta ai precari dell’organico COVID in cui parleremo dell’argomento.