Pagamento stipendi personale COVID

0
111

Pagamento stipendi personale supplente: emissione speciale di NoiPA per il 25 gennaio. I ratei vanno autorizzati entro le 16 del 21 gennaio. La FLC CGIL proseguirà a denunciare questa situazione gravissima e a monitorare l’andamento dei pagamenti, fino a quando tutti i lavoratori riceveranno le retribuzioni a cui hanno diritto.

Il Ministero, con la nota 1375 del 19 gennaio 2021, ha comunicato alle scuole che, per il 25 gennaio 2021, è prevista un’emissione speciale di NoiPA per liquidare i ratei contrattuali degli incarichi COVID (ex art.231-bis DL 34/20) e delle supplenze breve e saltuarie, che erano stati precedentemente autorizzati e non pagati e quelli ulteriori che saranno autorizzati entro  le ore 16.00 del 21 gennaio 2021.

Le scuole potranno, quindi, autorizzare i suddetti ratei in base alle code di lavorazione che il sistema Gestione Contratti a SIDI ha già processato.

Come FLC CGIL siamo intervenuti ripetutamente con l’Amministrazione, scrivendo direttamente alla Ministra, che non ci ha risposto, e denunciando il caso alla stampa.

Nonostante le emissioni speciali di novembre, dicembre e quella del 18 gennaio i problemi non sono tutti risolti e molti lavoratori ci continuano a segnalare forti ritardi. Si tratta di persone che in alcuni casi aspettano lo stipendio da ottobre, con enormi difficoltà nel fronteggiare tutte le spese di vita e di spostamento, che in molti casi si sono rese necessaria proprio in funzione degli impegni lavorativi.

A distanza di cinque mesi dall’avvio dell’anno scolastico, possiamo rilevare come la scelta di aver gestito l’organico aggiuntivo, cosiddetto “COVID”, attribuendo agli Uffici regionali e alle scuole le risorse, senza quantificare i posti, si è rivelata fallimentare dal punto di vista della gestione finanziaria delle operazioni.

Per questo, anche in vista del prossimo anno scolastico, sarà necessario ripensare profondamente questa impostazione.

Proseguiremo a monitorare la situazione fino alla completa soluzione del problema.